MISSION

 

                                                                                                                            

 

Il contesto produttivo e le sfide

 

La sfida della competitività industriale si gioca, sempre più, su nuovi paradigmi di produzione e lavoro, così come anche previsto dal piano nazionale di innovazione “Industria 4.0”. La quarta rivoluzione industriale è caratterizzata dall’introduzione nel sistema produttivo di macchine intelligenti, interconnesse tra loro, che permettono analisi complesse di dati e adattamenti real-time. La personalizzazione del prodotto (produzione customer-centric) rende necessario un profondo ridisegno organizzativo nella direzione dell’integrazione tra progettazione, manufacturing e marketing.

Il tratto distintivo ed elettivo della c.d. “Produzione Intelligente” è quello di affrontare in modo significativamente diverso dal passato alcune criticità della produzione:

  • come tendere il flusso tra le fasi di lavorazione dentro e fuori dalla fabbrica, ridisegnando di fatto, in tale guisa, la intera filiera;

  • come ridurre gli sprechi, favorendo una logistica agile e flessibile;

  • come raccogliere informazioni dal processo, rielaborarle in tempo reale e immetterle nel processo modificandolo in itinere;

  • come anticipare errori di progettazione e colli di bottiglia per mezzo della “virtualizzazione” dei processi produttivi e dei prodotti;

  • come risparmiare spazio e risorse, progettando i luoghi di lavoro in modo diverso;

  • come ricentrare il contributo dell’uomo e del lavoro nel sistema.

 

Il Laboratorio SMART PRODUCTION 4.0: dominio e mission

Smart Production 4.0” intende qualificarsi come realtà di riferimento nell’approfondimento scientifico-culturale delle relazioni tra scelte progettuali, implementazione delle tecnologie abilitanti e prestazioni produttive aziendali legate ai paradigmi di “Industria 4.0”. Il laboratorio mira, quindi, a essere un centro di competenza a elevato contenuto innovativo per la guidance nello sviluppo e la progettazione di sistemi di produzione intelligente e per il knowledge transfer destinato a diverse tipologie di attori come Istituzioni Pubbliche ed attori industriali di piccole, medie e grandi dimensioni. Avvalendosi di competenze trasversali e funzionali all’integrazione degli aspetti progettuali, manifatturieri e gestionali, il laboratorio intende offrire e riversare al mondo industriale, un ampio ventaglio di conoscenze e competenze, applicate in diversi domini quali, a mero titolo esemplificativo: manifatturiero, e-health, automotive, ambiente ed agrifood.

Il Laboratorio SMART PRODUCTION 4.0 intende svolgere attività di:

  • ricerca sperimentale, numerica e teorica, anche mediante l’esecuzione di attività di ricerca per conto terzi;

  • supporto all’attività didattica istituzionale (tirocini interni, tesi di laurea e di laurea magistrale) e ad iniziative di alta formazione e qualificazione professionale;

  • terza missione, con particolare riferimento alla diffusione della conoscenza tra gli operatori aziendali ed alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica attraverso attività convegnistica, di orientamento e divulgazione.

Temi di ricerca e ambiti applicativi

I temi di ricerca affrontati sono di natura sia metodologica che tecnologica e riguardano principalmente i seguenti ambiti applicativi:

  • robotica avanzata e collaborativa;

  • manifattura additiva;

  • sensoristica smart e diagnostica;

  • sviluppo virtuale di prodotti – VPD e tecniche avanzate di simulazione;

  • smart objects;

  • integrazione orizzontale/verticale della supply chain;

  • simulazione;

  • big data analytics;

  • work 4.0, competenze, apprendimento e formazione.