RFID Lab

RFID Lab è un laboratorio di ricerca, didattica e trasferimento tecnologico sule applicazioni della tecnologia RFID ai processi di business. RFID Lab si occupa in particolare di: (i) reingegnerizzare i processi di business alla luce di possibili implementazioni di soluzioni RFID e di identificazione automatica in generale (ii) valutare le prestazioni dei dispositivi hardware (iii) ingegnerizzare moduli di business intelligence e fornire un efficace supporto alle decisioni.

Fondato nel 2005 a Parma dal Prof. Antonio Rizzi, primo centro in Italia ad occuparsi di tali tematiche, RFID Lab rappresenta oggi un riferimento riconosciuto a livello nazionale e internazionale sia per il mondo accademico che per gli end users. I ricercatori che fanno parte del laboratorio hanno pubblicato negli anni più di 40 lavori scientifici su rivista internazionale; il laboratorio ha in corso collaborazioni con le principali Università che a livello mondiale si occupano di tecnologia RFID, anche attraverso progetti finanziati dalla comunità europea. Sono centinaia gli studenti dei corsi di laurea in ingegneria industriale che hanno svolto le loro attività di tesi e laboratorio su progetti RFID. Collaborano con RFID Lab più di 50 aziende, sia fornitrici di tecnologia che end users.

Particolarmente significativa la collaborazione con Id-Solutions, spin-off dell’Università di Parma. Mediante tale collaborazione IDS fornisce le risorse per la realizzazione delle attività istituzionali del lab e condivide il know-how per lo sviluppo dei propri prodotti e servizi. Id-Solutions è recentemente entrata nell’orbita del gruppo Murata, multinazionale giapponese dell’elettronica avanzata. Mediante tale acquisizione Murata intende rafforzare il ruolo di RFID Lab e dell’Università di Parma come polo di eccellenza per lo studio delle applicazioni RFID.

Referenti Scientifici: Prof. Antonio Rizzi, Prof. Massimo Bertolini, Prof. Andrea Volpi.